Simboli della Manifestazione

KINZICA

Kinzica de’ Sismondi, giovane figlia di una nobile famiglia (alcuni dicono una principessa), appartiene alla storia della città di Pisa perché, secondo la leggenda, salvò la città dall’invasione dei saraceni.

Kinzica, simbolo della Convention Kinzica Fantasy e di Pisa è stata identificata in passato anche in un’antica statua a lei dedicata e inserita nella facciata di Casa Tizzoni, una casa-torre situata nella centrale via San Martino. È in realtà un frammento di bassorilievo proveniente da un sarcofago romano del III secolo d.C., raffigurante una matrona romana o una musa. Il volto sarebbe stato rielaborato nel secolo XII e il rilievo gode perciò di una grande popolarità.   

                                                                                              Un’altra statua dedicata alla leggendaria eroina è situata, dal 2015, nel mezzo di piazza Guerrazzi, di fronte alla Stazione Leopolda, sede il 17 e il 18 Giugno 2017 della Convention Kinzica Fantasy. Chiamata “Chinzica” è opera dello scultore Angelo Ciucci, è stato donata alla città dal club Rotary Pisa Pacinotti

 

 

IL GRIFONE DI PISA  

  Il Grifone di Pisa, simbolo della Convention Kinzica Fantasy, è una scultura in bronzo di grandi dimensioni che si trova a Pisa sin dal Medioevo, anche se è un manufatto di arte islamica.risalente al XI secolo, pervenne a Pisa quasi per certo come preda di guerra di una delle tante battaglie vinte dai Pisani contro i Musulmani. Una volta portata in città, la scultura fu impiegata come acroterio del tetto della Cattedrale, oggi si trova ora collocato nel Museo dell’Opera del Duomo in    Pisa.

LA CROCE E L’AQUILA

Il primo stemma pisano è l’Aquila Imperiale, nera su fondo oro. La Bandiera Pisana rosso vermiglio fu concessa alla repubblica di Pisa da Federico Barbarossa. La Croce, stemma del Popolo Pisano, nota come “Croce Pisana” venne aggiunta sullo stendardo rosso in epoca comunale.
La bandiera di Pisa, nell’illustrazione di Kinzica Fantasy 2017, s’innalza sulla Torre pendente, come nella realtà.

LA TORRE

La torre di Pisa  è il campanile della cattedrale di Santa Maria Assunta, nella  piazza del Duomo di cui è il monumento più famoso per via della caratteristica pendenza, simbolo della città e fra i simboli iconici d’Italia. Si tratta di un campanile a sé stante alto circa 56 metri (58,36 metri considerando il piano di fondazione) costruito nell’arco di due secoli, tra il dodicesimo e il quattordicesimo secolo. Con una massa di 14.453 tonnellate vi predomina la linea curva, con giri di arcate cieche e sei piani di loggette. La pendenza è dovuta a un cedimento del terreno sottostante verificatosi già nelle prime fasi della costruzione. L’inclinazione dell’edificio misura 4,8° rispetto all’asse verticale.